Note a Sentenza,Rivista numero 3 2012

ANNALISA GIUSTI, La Corte di Giustizia interviene sul potere del giudice nazionale di modulare gli effetti dell’annullamento

La domanda di pronuncia pregiudiziale verte sulle circostanze in cui un «piano» o «programma» ai sensi della direttiva 2001/42/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 giugno 2001, concernente la valutazione degli effetti di
determinati piani e programmi sull’ambiente (GU L 197, pag. 30), che non sia stato oggetto di una valutazione ambientale quale, tuttavia, prevista da detta direttiva, può essere mantenuto provvisoriamente in vigore.

  ANNALISA GIUSTI, La Corte di Giustizia interviene sul potere del giudice nazionale di modulare gli effetti dell’annullamento

Note a Sentenza,Rivista numero 3 2012

MARIA CHIARA MALARA, Risarcimento in forma generica e riduzione in pristino in materia di danno ambientale

I fatti di causa possono così ricostruirsi sulla base della sentenza impugnata.
Con citazione notificata il 20 marzo 2003 il Comune di Bolgare convenne in giudizio innanzi al Tribunale di Bergamo Marmi Mecca s.r.l. nonchè, in proprio, B.P., legale rappresentante della stessa.

  MARIA CHIARA MALARA, Risarcimento in forma generica e riduzione in pristino in materia di danno ambientale

News

Giappichelli Editore
Master in Diritto dell'Ambiente