TERESA MARIA MOSCHETTA – La coltivazione degli OGM tra “flessibilità” e “coerenza” del mercato interno dell’Unione Europea

La direttiva 2015/412/UE che consente agli Stati membri di limitare o vietare nei rispettivi territori nazionali la coltivazione di organismi geneticamente modificati (Ogm) offre un’importate occasione di riflessione sulla necessità di bilanciare le esigenze legate al buon funzionamento del mercato interno e la protezione degli interessi socio-economici a livello statale.

  TERESA MARIA MOSCHETTA - La coltivazione degli OGM tra “flessibilità” e “coerenza” del mercato interno dell’Unione Europea

Scroll to Top